Come leggere gli ingredienti delle crocchette per cani

come leggere un'etichetta delle crocchette per cani

Oggi vi spiegheremo come leggere un’etichetta delle crocchette per cani.

In Passato la scelta delle crocchette per il proprio fedele amico a 4 zampe, avveniva quasi sempre condizionata dalla pubblicità o da packaging sempre più accattivanti. Ma non sempre quello che veniva presentato in tv o disegnato sul sacco rispecchiava le nostre aspettative. Perché? Semplice ,spesso le crocchette per cani o gatti acquistate prevedevano una quantità minima all’interno degli elementi salutari tanto decantati. Gli strumenti di informazione televisiva e il web di questi ultimi anni ha portato a una maggiore consapevolezza dell’importanza di saper leggere un’etichetta prima di acquistare un prodotto.

Iniziamo osservando i seguenti punti:

  1. Cercate e prestate attenzione alla composizione delle crocchette scelte. La trovate nel retro o nelle fasce laterali del sacco.
  2. Una volta individuata, ricordate che i componenti di una crocchetta sono inseriti in ordine decrescente, quindi il primo ingrediente descritto sarò quello presente con il quantitativo più alto.
  3. Diffidate da quei prodotti che sul fronte del sacco hanno disegnato un ingrediente esempio a base di carne, che poi invece ritroviamo come uno tra gli ultimi di quelli citati nella composizione.
  4. Ricordate che il vostro cane/gatto è un carnivoro e, come tale, ha bisogno di nutrirsi di Carne o Pesce, quindi scartate quei prodotti che come prima voce hanno cereali; per sua natura il vostro fedele amico fa fatica a digerirli.
  5. Date fiducia alle aziende più trasparenti nella descrizione della composizione, in particolar modo quelle che inseriscono le percentuali degli ingredienti presenti nelle crocchette per cani o per gatti. Se poi nella descrizione viene specificato se la carne proviene da animali allevati all’aperto, allora state pur certi che siete davanti a un prodotto altamente qualitativo.
  6. Ricordate che un buon prodotto deve contenere fonti di carboidrati nobili, sappiamo tutti che ingredienti quali riso o mais spesso vengono utilizzati in quanto costano poco così come è scarso il loro valore nutrizionale. Prediligete sempre le crocchette che hanno pochi carboidrati, o che qualora presenti siano stati scelti quelli più nobili e a basso indice glicemico come la patata, la patata dolce o il melograno.
  7. Non scegliete mai in base al prezzo, ricordatevi che nell’alimentazione vale il principio che il risparmio non è mai guadagno, ciò che risparmiate oggi con l’acquisto di prodotti con scarse materie prime, lo pagherete con gli interessi in futuro per curare il vostro inseparabile amico a 4 zampe.
  8. Le razioni quotidiane delle crocchette per cani composte da ingredienti ad alto valore nutrizionale sono sempre più basse rispetto ai prodotti economici e scadenti. Questo vuol dire che dovrete darne una quantità giornaliera minore, con un conseguente risparmio giornaliero visto che dovrete somministrarne meno.
  9. Scartate sin da subito quei prodotti che contengono Conservanti o Additivi artificiali, questi spesso sono utilizzati per aumentare l’appetibilità delle scarse materie prime utilizzate.
  10. Prediligete sempre un prodotto la cui prima voce è la carne fresca, anche se in giro nel web troverete informazioni discordanti, ricordatevi che la carne fresca ha una digeribilità e un appetibilità molto più alta della carne disidratata. Ma questo argomento merita un articolo a parte, continuate a seguirci, presto ve ne parleremo.

Prima di andar via vi lascio un video del Dottor Veterinario Specialista in ispezione degli alimento Valerio Guiggi che ci spiega bene come si legge la lista degli ingredienti e i trucchi di marketing utilizzati da alcune aziende: