Gioco e riposo per il tuo cane

Il momento del gioco è di estrema importanza per il tuo cane, perché grazie a esso, il nostro amico a quattro zampe è in grado di creare relazioni con i suoi simili, dà sfogo alle proprie forze neutralizzando lo stress, apprende le regole base di comportamento con gli altri e stabilisce i legami gerarchici nel gruppo. Oltre alla componente sociale all’interno del branco, il gioco è anche un importante strumento per rafforzare il legame con il proprietario e instaurare un rapporto di fiducia con esso. Dal punto di vista fisico, il movimento che alcuni giochi comportano favorisce il mantenimento di un peso forma ideale, che allontani il cane dal rischio di diventare in sovrappeso.

I giochi adatti ai cani sono parecchi e possono richiedere una dose più o meno elevata di movimento. Il classico gioco che amano è il lancio della pallina: è adatto soprattutto ai cani da riporto, perché sono naturalmente portati per questo genere di attività. Non solo la pallina, ma anche un frisbee, un legno o qualsiasi altro oggetto può essere usato per eseguire questo tipo di esercizio, ma è sempre consigliabile utilizzare oggetti realizzati con materiali adatti e non tossici per il cane.

I cani di taglia grande o gigante sono più soggetti a incorrere in problemi di articolazioni, proprio per la loro ingente mole. Per questo motivo, questo gioco e qualsiasi altro dovrebbero essere fatti in modo da evitar loro salti che potrebbero danneggiarne gli arti, e piuttosto prediligere lanci che richiedano al cane di muoversi raso terra.

Quel che molti proprietari fanno è premiare il cane con una ricompensa, ogni volta che questi gli riporti l’oggetto lanciato. Un premio molto ambito può essere uno snack gustoso, ma che deve essere previsto come parte integrante del bilancio totale nutritivo giornaliero, quindi non costituire un introito extra. Snack magri ideali come ricompensa sono gli Hunter Snack Training, o i Bucatoni cotti al salmone e al pesce azzurro Officinalis:

Un altro tipo di gioco amato dai cani è il peluche. Esattamente come i bambini, i cani tendono ad affezionarsi a oggetti morbidi, che diventano cimeli irrinunciabili. Un peluche può essere usato esattamente come una pallina, oppure può essere lasciato al cane perché si diverta a nasconderlo o a morderlo.

L’atto di mordere è importante per allenare la dentatura, rafforzare i denti e le gengive e migliorare l’igiene dentale del tuo cane. Alcuni snack masticabili sono formulati appositamente per assicurare anche un apporto bilanciato di nutrienti preziosi, che non devono esuberare rispetto al fabbisogno giornaliero del cane. Il corno di bufalo, le ossa di pelle e le corna di cervo Highland sono fonti di proteine di alta qualità, mentre la Radice di Erica è uno snack arricchito di fibre e povero di grassi.

Il riposo del cane

Se il momento del gioco è importante, quello del riposo lo è altrettanto.

Una regola fondamentale che può determinare la vita o la morte del tuo cane è quella di evitare (anche vietandolo) qualsiasi attività motoria per almeno 2-3 ore dopo il pasto. Un’attività fisica intensa a ridosso del pasto può scaturire nell’insorgenza di una patologia a decorso rapido, la cosiddetta torsione dello stomaco, dalle conseguenze irreversibili se non trattata chirurgicamente nel giro di poche ore. Per questo motivo, il pasto deve essere sempre seguito dall’inattività fisica e dal riposo.

Un altro elemento che entra in gioco come fattore di rischio nell’insorgenza della torsione gastrica è la voracità con cui alcuni cani si abbuffano durante il pasto. Mangiare velocemente e ingozzarsi può essere una causa determinante nell’insorgenza della patologia. Un modo per arginare il problema è fornire il pasto in ciotole rialzate grazie a un supporto, che rendano più difficile che avvenga l’ingozzamento.

I cani anziani sono molto spesso meno inclini a svolgere attività fisica, anche a causa dei possibili dolori articolari e debolezza che si manifestano con l’avanzare dell’età. Un cane anziano non dovrebbe mai essere forzato a fare più di quanto non gli sia possibile e gradito fare, pertanto una passeggiata può essere sufficiente per garantirgli una corretta attività motoria.

Il giaciglio in cui riposa il cane deve essere quanto più confortevole possibile, sia in termini fisici che in termini psicologici. Il posto adibito al riposo dovrebbe essere un luogo familiare, accogliente e in cui il cane si senta coccolato. Disporre a suo uso un cuscino o una cuccia è consigliabile per prevenire disturbi articolari dovuti al contatto con pavimenti duri e freddi, soprattutto in caso di cani anziani.

I cuccioli, d’altro canto, sarebbero disposti a giocare sempre. Affinché il piccolo cane impari le regole e apprenda a rispettare gli ordini, è necessario privarlo del gioco quando non è più il momento di giocare. In questo modo, a poco a poco, riuscirà a regolare la propria iperattività e sarà in grado di costruire un rapporto di compensazione, fiducia e rispetto reciproco con il proprietario. Sia il gioco che il riposo per il tuo cane sono momenti importanti, indispensabili per la sua salute fisica e psico-emotiva. Entrambe le attività devono essere condotte secondo regole, attraverso cui il cane può ricevere feedback positivi dal proprietario, evitare situazioni di stress e avere una corretta e appagante vita sociale.